finalista: ANGELO BIANCO

Nato il 05/10/1970 a Matera, risiede a Ferrandina (MT).
E-mail: biang@libero.it
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO:

1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?

Perche prende in considerazione l’immagine dell’artista e non i suoi progetti estetici

2. Per chi è utile l'arte?

Ciò che vi è di più importante e radicale nell’arte è proprio il suo non avere un’“utilità”

3. Cos’è la libertà di espressione?

a) quando il mondo gira davvero attorno a me a prescindere da come io mi esprima
b) quando mi chiamano 'artista' per come mi atteggio
c) quando ciò che ferma la mia espressione è solamente il suo esaurimento
d) quando la mia espressione finisce dove inizia quella degli altri
c) altro …Ogni individuo ha diritto alla libertà d’opinione e d’espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere. Dichiarazione universale dei diritti umani: Articolo 19

4. Come interpreti l’affermazione di Joseph Beuys: “Tutti sono artisti”?

L.D.D.: “Questo slogan viene spesso male interpretato. Beuys non vuole affermare che ogni uomo è pittore, il riferimento è alle qualità di cui ogni persona può avvalersi nell’esercizio di una professione. L’atto della creatività come atto di libertà di essere inventivi: un’antropologia della creatività”. Page Proprieties Project - Angelo Bianco intervista Lucrezia De Domizio Durini – Juliet Art Magazine n. 118 giugno 2004

5. Qual’è l’ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato? Esprimi la
tua opinione al riguardo

Napoli / Galleria Lia Rumma - Marina Abramovich.
Consueta emozionante performance dell’artista montenegrina in cui, come da tradizione, centra il suo progetto sul corpo, sull'autocontrollo e i limiti fisici e mentali. Sinestesia pura con il pubblico che costituisce per l’artista fonte di energia e di riscontro rispetto all'effetto catartico e liberatorio dei suoi interventi. Il tutto innaffiato da un ottimo vino rosso Costa d’Amalfi accompagnato da deliziosi “friarielli” e una splendida vista su un giardino mediterraneo.

6. Il più speziato pettegolezzo dell’ambito culturale?

Linate…in attesa del mio volo per Bari ho incontrato Y. di ritorno da Parigi,
i suoi occhi avevano una luce meravigliosa.
Le ho detto: “Y.!!!!!, mia cara!, sembri una divinità.”
Y: “Anche tu, se ti facessi di coca”.

7. Cosa determina l’atteggiamento di un artista incline al successo?

Il capitale relazionale

8. Chi mantiene l’artista?

L’artista…..attraverso enti pubblici o gallerie, con varie forme di contratto: a stipendio mensile o trimestrale, oppure con contratti di “prima scelta” (coiè di esclusiva sui prodotti migliori), di collaborazione, di ricerca. Contratti che all’estero prevedono serrati obblighi giuridici ma che in Italia in caso di scissione non hanno mai un ricorso giuridico, in quanto la stragrande maggioranza degli artisti e dei galleristi nostrani svolge i propri affari al di fuori di un effettivo controllo fiscale.

9. Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?

L’Ultimo progetto artistico sviluppato e il Page Proprieties Project commissionato e prodotto dalla rivista Juliet Art Magazine. Un progetto inteso come punto d`investigazione artistica fatto esclusivamente di informazioni. Un publisching project attraverso cui si può testare la complessità del mondo dell`arte e dei suoi protagonisti coinvolti nella realizzazione.
In progress per settembre 2005, un progetto ad invito per CittadellArte-Fondazione Pistoletto.

10. Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?

Quelli normalmente previsti dai cicli di riconoscimento teorizzati da Allan Browness, cercando di superare le varie curve di visibilità di Kotler.

11. Le tue misure: altezza-peso / colore dei capelli-occhi / petto,seno-vitafianchi

1.85 cm X 80 kg
capelli e occhi castano scuro
torace 115 cm, moderatamente villoso no palestrato…,
dolce, protettivo, libero, cerca eventuale intesa intima (no convivenza). Sono single e vivo solo, posso viaggiare e ospitare. No mercenari. Scrivi a: ram@yahoo.com

12. Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.

Nel borsone da viaggio in questo momento ho 4 cd:
Another green world – Brian Eno
Britney Spears – Britney Spear
Washing machine – Sonic Youth
Latin-esque - Juan Garcia Esquivel

13. Quali sono le tue perversioni?

In Italia credo sia la mia omosessualità
In Germania la mia ostinata ricerca di un espresso italiano fatto bene
In Francia la libido di mangiare Roquefort Papillon con la Nutella
In Inghilterra ….

14. Sei mai andato da uno psicologo?

No… non mi sono mai interessato di ebraismo.

15. Ti occupi di politica? Perché?

No! se parliamo della politica dei nostri telegiornali che non è più comprensibile se non all’interno delle vecchie strutture concettuali. Si! se parliamo di politica che non rimanda esclusivamente al sistema Stato. Il discorso politico contemporaneo è molto più ampio e include la”foucaultiana microfisica del potere”: la politica dell’alimentazione, la politica della famiglia, la politica dell’amore, la politica del corpo, la politica dello spazio,…

16. Uno slogan che ti rappresenta (va pubblicato sul manifesto)

"Il mondo dell'arte è stato definito da Hans Magnus Enzensberger "industria della coscienza". Come Enzensberger credo che l'uso del termine "industria" per l'intera rete delle attività nel campo dell'arte, ha un effetto salutare. In un solo colpo, questo termine spazza via le nuvole romantiche che avvolgono le nozioni spesso mitiche che riguardano produzione, distribuzione e consumo dell'arte". Hans Haacke
CV
Matera - 1970. Dopo la formazione artistica presso il Liceo di Matera continua gli studi presso la Facoltà di Architettura di Firenze, specializzandosi in pianificazione ambientale e progettazione sostenibile, continuando la sua ricerca nel campo dell’arte contemporanea e della progettazione estetica attraverso la produzione di numerosi progetti performativi e installativi che hanno come fulcro di ricerca lo spazio. Attualmente vive e lavora fra Milano e Matera.

FUTURE PROJECT
2005 Progetto per CittadellArte – Fondazione Pistoletto / Biella


SOLO EXHIBITIONS
2004 Floor, progetto commissionato e prodotto da Fondazione SoutHeritage per l’arte contemporanea – Matera
Like to Like, Artspace, Sydney and Experimental Art Foundation, Adelaide/Australia
2003 Page Proprieties Project, progetto editoriale pubblicato su Juliet Art Magazine
AB one show, Paul Ricard Gallery – Parigi/Francia
2001 Critic, installazione ambientale, Fortezza da Basso, Firenze
1999 3’ 22”, video intervista, edited by Gabriele La Porta, Rai 1+ Zlatno Oko Gallery, Novi Sad/Serbia
1998 Protocollo, Project Room Barbano, Firenze
1997 Ogni polis ha la sua police, street action, distribuzione 1000 volantini, G7 Firenze
1996 300/400, Galleria STAProject, Firenze
1995 Spiami, Galleria STAProject, Firenze
1994 Sub-Space, installazione ambientale, Alta Magna Grecia Loc. S. Basilio, Matera
My city workshop + installatione, Fac. Architettura Firenze, Comune di Firenze Ass.to Ambiente -Territorio

GROUP EXHIBITIONS (selected)
2004 Identità di un territorio - Istituto Italiano della fotografia di Torino + Ecole d´arts appliques – Ginevra, Bastion
Kronpriz Spandau/Berlino
2003 ?/! Kunsthaus Bregenz, Bregenz – Austria
2002 Luoghi di concentramento - ArtandGallery - Milano
2000 Un anno dopo, Galleria La Corte Firenze
Festival della performance, Villa Strozzi Firenze
1999 In…cubo, 1999 with D.Hirst, J.Holzer…, edited by Ass. Artisti Contemporanei, Galleria La Corte Firenze
1996 Evento Immediatista, with T. Tozzi, S. Xhafa, Project Room Barbano Firenze
1997 Vie di fuga, Spazio Murate Firenze
1992 Azione Urbana, street action Matera
1990 Sfregi, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Matera

CURATED PROJECTS (selected)
2004 Joseph Beuys – with Lucrezia De Domizio Durini - Fondazione SoutHeritage Matera
Metamorphosis di una città – with Prof. Amerigo Restucci - Istituto di Cultura Architettonica,
Architekturzentrum, Dansk Arkitektur Center, Museum of Finish Architecture, Institut Français d'Architecture,
The Lighthouse, Centre de Cultura Contemporània de Barcelona e Fundació Mies van der Rohe.
Giuseppe Restano Project Room Next Heritage – Fondazione SoutHeritage Matera
2002 Roberto Martino – Villa Strozzi – Firenze
2000 NARK BKB with Daniele Perra - presentation STAProject Gallery - Firenze
Carignani/Bucalossi with Matteo Chini - presentation STAProject Gallery – Firenze
1999 Dejan Atanakovic – Fondazione Fabbrica Europa - Firenze
Maria Novella Conti Del Signore- with Pierluigi Tazzi - presentation STAProject Gallery - Firenze
1998 Gregory Lomayesva - presentation STAProject Gallery – Firenze
1997 Robert Pettena - presentation STAProject Gallery - Firenze
Marcello Simeone - presentation STAProject Gallery - Firenze
1996 Roberto Martino – presentation Show Room Barbano - Firenze
Sislej Xhafa – presentation STAProject Gallery - Firenze
1995 Pieralli /Favi – presentation Show Room Barbano – Firenze
Giuseppe Restano – presentation STAProject Gallery - Firenze

BIBLIOGRAPHY (selected)
2004 Now - edited by Antonella Marino, Flash Art n. 246
Arte oggi, edited by Antonella Marino, Segno n. 126
Qui. New release - Percorsi, progetti e pensiero della nuova generazione di critici e curatori italiani,
GAMeC Bergamo + UnDo Net
Registro 08 edited by Roberto Vidali – Juliet Art Magazine 118
2003 L’arte di promuovere l’arte, Next Exit n. 5
1999 Fabbrica Europa 999, edited by Progetti Toscani, ed. Alinea Firenze
Arte in Toscana, edited by C. Chelotti in Atlante: geografia, storia della giovane arte italiana, Ed. Politi Milano
Arte e contaminazioni, edited by Gabriele La Porta, Rai 1
Arte di ricerca, edited by F. Paloscia, Repubblica 12 01 99
1998 Firenze trame del XX secolo, edited by Archivio Giovani Artisti, Firenze
C'è una specie di …, edited by Daniela Ardizzone in Florence Up Date
1995 Ideologie della dilatazione territoriale, edited by M. Coly, A. Bertini, Tipicità ambientale e continuità
urbana, ed. Alinea Firenze
1990 Panorama, Altrimmagine n. 13, Febbraio

INTERVIEWS/CATALOGUE PROJECT
2004 Identita´ di un territorio - Istituto Italiano della fotografia di Torino + Ecole d´arts appliques – Ginevra,
Bastion Kronpriz Spandau/Berlino – Ed. Silvana Editoriale
Non si è fermeto a Eboli – by Massimiliano Tonelli, Exibart
Sud – intervista by Elvira Vannini – Illy per l’arte
Joseph Beuys – with Lucrezia De Domizio Durini - edited by Fondazione SoutHeritage Matera
2000 Festival della Performance, edited by Ivano Vitali, ed. Punto Firenze
1999 L'arte contemporanea in Toscana, edited by Mario Gamba, intervista Rai 3
Giovane creatività, video intervista, edited by Gabriele La Porta, Rai 1

GRANTS AND AWARDS
2004 Premio Internazionale di Fotografia - Istituto Italiano della fotografia di Torino
2001 Terra Moretti Sculptur context, edited by Terra Moretti, Ebrusco
1991 Premio Carlo Levi, edited by Fondazione Carlo Levi, Matera

APPOINTMENTS
2003-04 Art Director SoutHeritage Foundation for contemporary art - Matera
2003-04 Contibuting Editor Juliet Art Magazine, ed. Juliet Trieste
2002 Editor RCS City- Corriere della Sera
Editor Km Art Review, ed. Fabbri Editore, Perugia
2001 Content Manager art channel, ed. e.Bismedia, e.Biscom Milano
Collaboratore Progetto Featuring, Undo.Net Milano
2000 Web editor, vortal Exibart,
1999 Co-Curatore, sez. fotografia Fondazione Fabbrica Europa, Stazione Leopolda, Firenze
1997/98 Editor, Art Directory Florence Up Date, ed. Zero Milano
1994/98 Assistente Cattedra di Pianificazione Ambientale, Fac. d'Architettura di Firenze
Free Lance, commissioni interior designer a Matera e Firenze, consulenza artistica.

EDUCATION
1992/2003 Facoltà d'Architettura Firenze, specializzazione in Urbanistica e Pianificazione del Territorio
1997 Corso di fotografia architettonica, Cattedra di Restauro dei Monumenti, Fac. Architettura Firenze
1988 Corso di cinematografia, Ass. Arteria + Centro Sperimentale di Cinematografia, Roma
1986/90 Liceo Artistico Statale, Matera

ACADEMIC RESEARCH
2000 Utopia, analisi delle teorie ecologiche di L. Mumford, Storia dell'Urbanistica
1999 T.A.Z. centri sociali e nonluoghi, seminario tenuto per la Cattedra di Pianificazione Ambientale, Fac.
Architettura Firenze
1998 Musei nel riuso, progettazione di un Museo d'arte Contemporanea a Firenze, Progettazione
1997 Arte ambientale, analisi estetico-funzionale delle installazioni nei parchi urbani, Progettazione del Paesaggio
Metamorfosi urbana, esperimenti comportamentali decontestualizzati, Antropologia Culturale
1996 Happening digitali, with Tommaso Tozzi, progetto-catalogo sul lavoro dell'artista Tommaso Tozzi,
Strumenti e Tecniche della Comunicazione Visiva
L'arte da Gregor Samsa a Sailor Moon, conferenza sulla mutazione nell'arte, Galleria STAProject Firenze
1995 L'architettura dei pittori, analisi tecnico-informatica dell'architettura nei quadri di Beato Angelico, Storia
dell'Arte