finalista: ALVISE BITTENTE

Nato il 05/07/1973 a Lido di Venezia dove risiede.
E-mail: alvisone@hotmail.com
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO

1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?
perché nella mia posizione lussuosa e privilegiata di disoccupato nulla facente parte di niente meno, ho il tempo per permettermi questi momenti di pigra et determinatissima vocazione all’autodiffamazione privata in pubblico

2. Per chi è utile l'arte?

al sublime niente che da nessuna parte porta e parte. Anche se, nella sua mascheratura mondana risulta profondamente utile ancor di più e con maggior puntualità all’intorno di questo nulla che è. Ovvero, per tutte quelle persone che con determinazione lottano con tutta la loro modestissima volontà intraprendente affinché l’arte e la cultura esistano come soluzione alla disoccupazione. Ecco perché, nella sua sfacettatura più volgarmente sociale e contronatura, è utile nell’impiego di tutte quelle persone che forti della loro ferocissima incapacità, altrimenti cosa farebbero? Per una garanzia di retribuzione mensile.

3. Cos’è la libertà di espressione?

a) quando il mondo gira davvero attorno a me a prescindere da come io mi esprima
b) quando mi chiamano 'artista' per come mi atteggio
c) quando ciò che ferma la mia espressione è solamente il suo esaurimento
d) quando la mia espressione finisce dove inizia quella degli altri
e) altro: ....................................... il sogno degli insonni, ovvero “La miseria del mondo interiore e segreto dei piccoli perversi, in tutta la sua volgarità collettiva" ...................................

4. Come interpreti l’affermazione di Joseph Beuys: “Tutti sono artisti”?

È la verità se arte è intesa come misera e squallida libertà di espressione e diritto di tutti, come dittatura assolutista del volgo. E quindi anche la mamma può dir la sua alla sua maniera in pubblico. L’obbligo delle persone antiestetiche

5. Qual’è l’ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato? Esprimi la tua opinione al riguardo

...non è mai l’ultimo perché nel bicchiere di champagne del buffet vedo rispecchiato il prossimo evento di là a venire. Mi ci si confà come un brufolo nella faccia d’un giovane al suo vernissage ormonale

6. Il più speziato pettegolezzo dell’ambito culturale?

...eh,...vedi,... quello è un’artista professonista...

7. Cosa determina l’atteggiamento di un artista incline al successo?

...la consapevolezza che successo è solo il participio passato di succedere...è sempre già successo

8. Chi mantiene l’artista?

All’inizio i genitori o chi ne fa le veci, successivamente la sua vocazione a delinquere

9. Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?

...ho qualche sponsor ma con i progetti ne vengo a deficere

10. Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?

Mi son impiegato

11. Le tue misure: altezza-peso / colore dei capelli-occhi / petto,seno-vita-fianchi

51 chilogrammi su 167 centimetri, capelli castani scuretti minati quà e là da qualche impietoso bianco, petto medio villoso, seno di poi e vita sfiancata

12. Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.

Quella con cui mi canzonano gl’altri

13. Quali sono le tue perversioni?

Far mente locale

14. Sei mai andato da uno psicologo?

No, ma l’ho fatta venire...forse...sembrava...magari, forse fingeva

15. Ti occupi di politica? Perché?

Poco e timidamente, perché non dan molta voce alla monarchia. Se si deve scaldare una sedia è meglio un trono

16. Uno slogan che ti rappresenta (va pubblicato sul manifesto).

Buono a nulla ma capace di tutto
CV
1993: diploma di liceo Artistico Statale di Venezia
1998: diploma del corso integrativo per diplomati dei licei artistici
1999: diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia in sezione Pittura

tesi di diploma sul ruolo del disegno nell’epoca contemporanea (con il titolo: ...disegnare il “fumo”...).

Ora si trova in posizione privilegiata e lussuosa di disoccupato quasi a tempo pieno raramente interrotto dall'impiego fortunato -retribuito di un tozzo di pane- come portacavalletto di liberi operatori professionisti di occasionali servizi R.A.I., forte della poca fiducia in sé è consapevole che l'urgenza di arrangiar quattrini dovrà di nuovo impiegarlo in chissàcosa

MOSTRE E OCCASIONI FREQUENTATE:

PERSONALI:
2002 -PIé D’A TERRE (ovvero mai video coeli laddove video tantum pavimentum) - galleria perugi artecontemporanea, padova, dicembre. Curata da M. Altavilla *
2000 -PERSONALE AL GRAFFIO- galleria ZONE c/o GRAFFIO di Anteo a Bologna maggio, curata da Marco Altavilla, presente con un’installazione ambientale nel cortile della galleria: “UN FIORE È NATO NEL VERDE PRATO DI QUEL CHE È IL MUSEO DEL SIGNOR ANTEO”.

COLLETTIVE:
2004
-N.A.D.A.- new art dealers alliance, art fair Miami 2004, December 2-5 2004, the Ice Palace Film Studios 59 NW 14th street, Miami
-COLLETTIVA D’UFFICIO- negli ufffici AZIMUT a Venezia, a cura di Saverio Simi de Burgis, presente con un’installazione di disegni: “LA CINTURA D’ASSICURAZIONE PREVIDENZIALE”
-FIAC- fiera di parigi, presente con un’istallazione di disegni: “STATO DI GRAZIA”
-FLASH ART FAIR- fiera di Flash Art all’albergo TOQL, di Milano, presente con un’installazione di disegni nel cesso dell’albergo: “IL RITUALE DELL’ILLUMINAZIONE ALL’ALTARE DEL RACCOGLIMENTO”
-SPACE IS THE PLACE- serata evento al T.P.O. di Bologna, gennaio, a cura di M. Altavilla, presente con spettacolino audio rumoristico: “LO SPETTACOLINO PIROTECNICO DI ALVISE & ALVISE, INAUGURAZIONE E CESTINAGGIO ALLO SCOPPIO D’UN IDEA”

2003
-ARTISSIMA- stand della galleria perugi al lingotto, fiera di Torino, presente con: “CHIDOSCACCIACHIODO, COME ATTACCAR AL CHIODO I PROPRI CHIODI FISSI”.
-SPECIE DI SPAZI- galleria Vitamin, Torino, a cura di L. Beatrice, presente con: “S.I.A.E. SINISTRE INVETTIVE ANTI ESTETICHE...”. *
-ASSENZE/PRESENZE une nouvelle génération d'artistes italiens- centre le Botanique, Bruxelles, a cura di Emmanuel Lambion, presente con: “LO STRUCCO DELL’INGANNO O L’ARTE DI DIFINGERE”. *
-CORPORARTE collezione in azienda- magazzino merci, Pastificio Ambra, Bari, a cura di Antonella Marino, presente con: “BRANCOLANDO NEL BUIO D’UNA CANTINA CON LA LUCE DEL SOLE NEGL’OCCHI IMPOLVERATI”
-RATIO- galleria comunale di Monfalcone, a cura di Andrea Bruciati e Alessandra Galasso, presente con: “UN’EQUILIBRISTA FUNAMBOLO ZOPPO S’UNA CORDA INSAPONATA”. *
-EXTRASMALL- galleria d’arte contemporanea sanlvatore a Modena, maggio, a cura di Luca Beatrice e Norma Mangione, presente con: “CAN YOU TAKE A PICTURE FOR ME PLEASE”.
-LA PITTURA COME CONCETTO- palazzo ducale di Massa Carrara, a cura di Luca Beatrice, presente con: “LO STRUCCO DELL’INGANNO O L’ARTE DI DIFINGERE”. *

2002
-SPAZIO APERTO AL DISEGNO- villa delle rose a Bologna, a cura di Dede Auregli, Chiara Bertola, Roberto Daolio, Claudio Marra, Claudio Spadoni, Alessandra Vaccari, Peter Wieirmar, presente con: “LA MANINA MORTA ASSOLUTAMENTE A MANO LIBERA SENZA FARSI PRENDERE LA MANO...omaggio a nerval”. * *
-ExIt- inaugurazione della nuova fondazione Re Rebaudengo nel padiglione di Silvestrin a Torino, a cura di Francesco Bonami, presente con: “FATTI NON FOSTE PER VIVER COME BRUCHI MA PER SEGUIR MEDIOCRITAS E LEGGEREZZA”. *

2001
-ALMOST FAMOUS- galleria comunale d’arte contemporanea et sala fienile a Castel San Pietro Terme, Bologna, a cura di Marco Altavilla, Elena Bordignon, Fabiola Naldi, Flavia Pelosi. Presente con: “ALLA VITA CHE T’ARRIDE DI SPERANZE E GAUDIO PIENA / D’ALTRE MILLE E MILLE VITE IL DESTINO S’INCATENA”.*
-POPHEART E GENERAZIONE MTV- alla galleria Light Gallery, a Faenza, a cura di Matteo Zauli e Guido Bartorelli. Presente con: “CON UN ROSEO FUTURO ET UNO SPLENDIDO AVVENIR”. *
-49°BIENNALE DI VENEZIA (BUNKER POETICO)- Biennale di Venezia 49° esposizione internazionale d’arte, orsogrill delle artiglierie all’Arsenale, opera a cura di Marco Nereo Rotelli. Presente con alcune poesie, tra cui: “ACQUA POeTABILE, POETICAMENTE CORRETTO, NE SO UN BEL FICO SECCO, BUONO A NULLA MA CAPACE DI TUTTO”
-RADIOESTENSIONI NIGHT- serata evento al Covo, Bologna, curata da M. Altavilla e Daniela Lotta. Presente con un’installazione adesiva (a due mani con M. Brosolo) sulle porte dei servizi igienici del locale: “FIGURINE DI MERDA”
-EMPORIO- Archivio Care of - Viafarini in Via Farini, Milano, a cura di Guido Molinari, Luca Beatrice e Alessandra Galletta, presente con: “...CON UN FUTURO NEL CESTINO”
-LOVERS- al Terminal via San pier tommaso 18/A, Bologna, progetto DUE artecontemporanea a cura di Daniela Lotta e Elena Bordignon, presente con: “L’AMORE NON MUORE MAI SEMPLICEMENTE PERCHÉ NON È MAI NATO”, CUORI QUADRI FIORI PICCHE COME QUANDO FUORI PIOVE OVVERO LA DEFICENZA DELLA DONNA”, “ROSA NON È...QUESTA ROSA”
- RADIOESTENSIONI NIGHT- audio et video performance realizzata un dì di un giovedì 25 di gennnaio al Covo, Bologna, a cura di Marco Altavilla, presente con un intervento videoaudiogiocabile: “LEZIONE DI ANATOMIA PER ARTISTI: OGGI LA FIGURA IN MOVIMENTO”

2000
-LIVE PAINT- serata evento in Piazza del Popolo, a Faenza, a cura di Guido Bartorelli, presente con: “DIARIO DI TRASBORDO (ATTACCA E SCAPPA): OVVERO IL COMPLESSO DEL RAGIONIER-VEDUTISTA DA POST IT”
-QUOTIDIANA 00- alla Civica Galleria Cavour a P.zza Cavour, Padova, a cura di Virginia Baradel, Guido Bartorelli, Stefania Schiavon, presente con: “IL LAVORO MOBILITA L’UOMO: 7° BIENNALE ARCHITECTURA, ALLESTIMENTO, GUARDIANIA ED UN SOLO ED UNICO RAGGIO DI SOLE PER TE CHE SEI LUNATICA”. *
-VENEZIA-ROMA: ANDATA E RITORNO- a Santa Maria Ausiliatrice, Venezia, a cura di Rossana Pappini del G.A.I., collaborazione critica per il sottoscritto di Domenico Monetti, presente con: “GUARDA CHE LUNA GUARDA CHE MARE IN SPIAGGIA AL LIDO ALL’OSPEDALE AL MARE”. *
-EUROPEAN CONTEMPORARY ART IN THE POINT OF INTERFACTION BETWEEN CULTURE AND NATIONS- esposizione collettiva al “Polska Institute” di Stoccolma, a cura di Malgorzata Basinska e Saverio Simi de Burgis, presente con: “L’AMORE NON MUORE MAI SEMPLICEMENTE PERCHÉ NON È MAI NATO”.

1999
-SEZIONE GIOVANI- Palazzo delle Prigioni, Venezia, presente in collaborazione di gruppo insieme a Marco Brosolo con: “RAGGIO DI SOLE, IO NON SONO MARCO BROSOLO & IO NON SONO ALVISE BITTENTE”. *
-SULL’OGGETTO: QUOTIDIANA- Civica Galleria Cavour, Padova, a cura di Virginia Baradel e Guido Bartorelli, presente con: “BIENNALE DI VENEZIA 1999, CORDERIE. JIMMIE DURHAM ST. FRIGO, 1999: ANGOLO SINISTRO, ANGOLO DESTRO, IN PIEDI” *
-M’SIEUR TARZAN- galleria Perugi artecontemporanea, Padova, a cura di G. Bartorelli e D. Lotta, presente con: “GIRACITTÀ: NUOVE LINEE 41-61”, “TEMPO PIENO IN CLASSE” *
-BIENNALE GIOVANI- ex Mattatoio al Testaccio, Roma, presente con: “TELE+: LINEA 1-52-82: CASA-SCUOLA, SCUOLA-CASA”.
“ENTRATA UNIVERSITÀ, PORTE TOILETTE, (PISCIATA), USCITA UNIVERSITÀ”.
“SCATOLE SCOPERCHIATE”.
“AULE LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA: DOVE NON PIOVE MAI NEANCHE UNA GOCCIA DI RUGIADA MATTUTINA”. *
-A.A.A. CERCO- borsisti della 82 Collettiva, Fondazione Bevilacqua la Masa, Venezia, testo critico di D. Monetti, presente con: “SCUSATE MA TEMO CHE OGGI RIMARRÒ CHIUSO DENTRO LA MIA STANZA A STUDIARE”. -SUPERMERCARTE (l’arte di comprare l’arte)- supermercato PAM Centro Le Barche, Venezia Mestre, a cura di A. Arélavo e A. Fonda, presente con: “LA MANINA MORTA: DISEGNO FATTO A MANO”.

1998 -82 MOSTRA COLLETTIVA- collettiva annuale della Fondazione Bevilacqua la Masa a San Marco a Venezia, presente con: “LINEA 1-52: LIDO-ZATTERE”.
“LINEA 1-82- 52: LIDO-ZATTERE, ZATTERE-LIDO”.
vincitore di un premio borsa di studio *

* catalogo disponibile