GIANNI GENNARI
Nato il 16/03/1972 a Giuggi Anello, risiede a Milano.
E-mail: iosonogennari@yahoo.it
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO:
1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?
Perché non c'è più il "Maurizio Costanzo Show".

2. Per chi è utile l‚arte?
Per il sistema.

3. Cos‚è la libertà di espressione?
a) quando il mondo gira davvero attorno a me a prescindere da come io mi esprima.

4. Come interpreti l‚affermazione di Joseph Beuys "Tutti sono artisti"?
Se tutti sono artisti, io non lo sono; se io sono artista, nessun altro lo è.

5. Qual è l‚ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato? Esprimi la tua opinione al riguardo.
Sarah Zse. Era molto "cool".
Mi è piaciuta tanto la figura di Davide Halevim, un personaggio che mantiene ciò che promette e che, da "Quelli del calcio", approderà sicuramente al prestigioso festival di Cannes.

6. Il più spezziato pettegolezzo dell‚ambito culturale?
Il "pettegolezzo spezziato" si scalda, si pressa, si allinea, si tira: dopo, si scrivono magnifiche critiche.

7. Cosa determina l‚atteggiamento di un artista incline al successo?
La determinazione.

8. Chi mantiene l‚artista?
Chi capita.

9. Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?
Mia nonna vendendo centrini.

10. Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?
Mi piacciono i critici.

11. Le tue misure:
altezza 1,85 m; peso 82 kg; colore dei capelli neri; occhi marroni; petto 102 cm;
pene 14 cm (a riposo); vita-fianchi 93 cm.

12. Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.
Il Fado.

13. Quali sono le tue perversioni?
Giocare a "l'artista che sculaccia il critico" con la mia amica, vedere il critico che si fa il mio amico, ammazzare gli insetti con un'iniezione di alchool, fare il verso a mia madre mentre piange.

14. Sei mai andato da uno psicologo?
Preferisco fare l'artista.

15. Ti occupi di politica? Perché?
No, toglierei tempo all'arte.

16. Uno slogan che ti rappresenta.
"Così vero da sembrare finto".
CV
Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Lecce, espone con regolarità dal 2001.
Sue opere sono in collezioni private e pubbliche tra cui:
il Museo dell'Automobile di Ivrea, il Museo d'Arte Contemporanea di Lapinlahti (Finlandia) ed il Credito Sportivo di Potenza.
Tra le collettive:2004, York City Art Gallery, York, Regno Unito.
2003, Installazione Fiera Him Texil, Francoforte, Germania.
2002, Maison du Patrimoine-Hotel de Ville Comines, Comines, Francia.
2001, Centro Civico di Cornigliano, Genova.
"Sottovento", Pavia.