MONIA GIANNOBILE

Nata il 12/08/1973 a Roma, risiede a Milano.
E-mail: dadamonia@hotmail.com
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO:
1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?
Vorrei essere presente come artista alla Biennale di Venezia 2005.

2. Per chi è utile l'arte?
Sicuramente per noi stessi, anche se il concetto di utile è molto relativo.
Per tutti quelli che si pongono delle domande e che credono di avere delle risposte.

3. Cos‚è la libertà di espressione?
e) altro:
Un credo.
Esprimere se stessi in maniera chiara e senza mezze misure.
Non avere nessun tipo di limite al proprio lavoro.
Essere audaci e fermi in quello che si reputa corretto.

4. Come interpreti l‚affermazione di Joseph Beuys: "Tutti sono artisti"?
Tutti siamo artisti visto che ogni uomo è unico ed originale.
Ognuno nel suo operare nella società, dal punto di vista comportamentale, lo potrebbe potenzialmente essere.
Poi lavorare e produrre progetti e testimonianze nel mondo dell'arte oggi è un'altra questione che semplicemente dichiararsi artista.

5. Qual‚è l‚ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato?
Esprimi la tua opinione al riguardo.
Non so, non ricordo.

6. Il più speziato pettegolezzo dell‚ambito culturale?
Bjork e Matthew Barney che hanno un figlio.

7. Cosa determina l‚atteggiamento di un artista incline al successo?
Non credo che il successo di un artista sia da attribuirsi a un atteggiamento.
Quello che conta è il lavoro.

8. Chi mantiene l‚artista?
Progetti che finanziano il suo fare arte.
Il suo stesso lavoro.

9. Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?
Danae, Festival di teatro e teatro danza in Milano.
Ho proposto loro una istallazione video e loro mi hanno in parte pagato le spese.

10. Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?
Lavorare e produrre il mio lavoro non è mai stato un sacrificio.
Un sacrificio è non riuscire a far coincidere la vita reale con i sogni, con le proprie aspettative.
Continuo imperterrita con il mio lavoro, cercando di rimanere lucida e coerente.
Questo non dovrebbe essere un sacrificio ma una gioia.

11. Le tue misure: altezza-peso / colore dei capelli-occhi / petto,seno-vitafianchi
Altezza 1.70
Peso 56 kg
Occhi e capelli castani.
Le altre misure precise non le so.

12. Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.
Mi piace la musica elettronica.
Kruder Dorfmeister.
Tosca.
Mi piace la musica che passa per il Sonar di Barcellona e tutto quello che viene definito "nuovi suoni".

13. Quali sono le tue perversioni?
Andare a letto con uno sconosciuto...
Risposta esatta?!

14. Sei mai andato da uno psicologo?
NO

15. Ti occupi di politica? Perché?
Mi occupo di politica come ogni cittadino che fa parte di una società, comunque tutti ci occupiamo di politica.
Come artista mi sento figlio della società in cui vivo, mi sento quindi in dovere di prendere le mie posizioni.

16. Uno slogan che ti rappresenta (va pubblicato sul manifesto).
Non vado bene per gli slogan, ma se proprio ne serve uno...
O la va o la spacca.
CV
FORMAZIONE SCOLASTICA
Anno 1992
Diploma di Scuola Superiore presso il Liceo Artistico "A. Caravillani" di Roma.
Anno 1996/97
Diploma di Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.
Tesi discussa, Cattedra di Storia dello Spettacolo:
"T.S.E. di Robert Wilson (come in under the shadow of this red rock)"
Votazione 110/110.

CORSI E STAGE
Agosto 1994
Corso Superiore di Disegno Fondazione Ratti di Como
Artisti intervenuti: Somaini, Collina, Kapoor, Appel.
Giugno 1996
Assistente allo spettacolo di Robert Wilson come stagista in preparazione della tesi di Diploma, allestito al Kunstfest di Weimar in Germania.

ESPOSIZIONI E CONCORSI
Giugno 1995
Esposizione "Salon l'95", Accademia di Belle Arti di Brera, Galleria Bianca Pilat, Milano.
Gennaio 1996
Concorso di cinema in video con tema Milano, presso l'Associazione Culturale Aprile.
Presentazione del video "Mia madre è morta ed io non l'ho mai conosciuta", realizzato in collaborazione Con Francesco Scarpelli.
Coproduzione con Studio Equatore, Milano.
Marzo 2001
Presenta Pletora IV, installazione video, all'interno della rassegna Danae, percorsi tracce segnali dal nuovo teatro al femminile, organizzato dal Teatro delle Moire. Milano
Novembre 2004
Installazione Fagiano da Salotto
Cielo stellato 1#
Creami Franco Parenti. Milano

LAVORO
Agosto/Dicembre 1997
Progetto e realizzazione scenografica per la "Commedia Vagabonda" del Circo Darix Togni, presso Pub Lyrad sc, Liegi.
Spettacolo di circo e teatro in scena nel febbraio/marzo 1999 a Roma.
Marzo 1997
Entra nella Compagnia Animanera di Milano occupandosi sia delle scene che delle luci.
"Macbeth" di W. Shakespare regia di Aldo Cassano, presentato al Cox 18, Milano
Luglio 1998
Progetto e realizzazione scenografica per "Katharina" di Giorgio Putzolu, Compagnia Instabile Quick, presentato nella rassegna di Gorla Maggiore, Varese.
Settembre 1998
Progetto e realizzazione scenografica per "Che tipo quel topo", spettacolo di burattini per la Baracca di Monza, Teatro Ragazzi.
Giugno 1998
Scene e luci per "Bagno Impuro" regia Aldo Cassano, Compagnia Animanera, presentato per Scena Prima, nella rassegna "Teatro allo Scalo" organizzata dal Comune di Milano.
Giugno 1998
Progetto e realizzazione d'impianto scenografico per la Mostra del Fumetto, nell'ambito della rassegna "Subway", organizzata dal Comune di Milano.
Dicembre 1998
Progetto e realizzazione d'impianto scenografico per "Feira!", evento organizzato ed allestito nel locale Tunnel di Milano.
Marzo 1999
Scene e luci per "Acqua Marcia" regia di Aldo Cassano, Compagnia Animanera, presentato lo studio per il Concorso Premio scenario 1999/00 al Teatro dell'Angelo di Perugia.
Marzo 2000-2004
Collabora con il Teatro delle Moire come scenografa, ad una serie di spettacoli di teatro danza.
Supernaturalminnie di Attilio Nicoli Cristiani 2000
Clara B di Attilio Nicoli Cristiani 2001
Violentlysnowwhite di Attilio Nicoli Cristiani 2002/04
Giugno 2002
Manuale per fondare una città, laboratorio di teatro per cittadini giovani.
Fuori mappa a cura di Bruno Macaro. Associazione Olinda Milano.
Marzo 2003
Realizza la scenografia di Donne al Ritmo del telaio, Dovevamo battere i mille.
Spettacolo teatrale di Lucilla Giagnoni e Bruno Macaro, per il centro di Documentazione del lavoro di Biella.
Febbraio 2003
Oggetti luminosi per e-senza. Spettacolo di teatro-danza di Lucia Citterio Torino, Paris, Genova.
Maggio 2003
Scene e luci per lo spettacolo La fata verde di Aldo Cassano, compagnia Animanera.
Rassegna Giardini di Expo. Milano
Aprile 2004
Progettazione e realizzazione di Devotion, icona sei tu.
Installazione artistica con performance, un dopo-teatro per Danae, eventi extra vaganti dalla nuova scena al femminile. Via Morigi Milano