GIULIO LUCENTE

Nato il 26/11/1957 a Caccuri (RK), risiede a Asti.
E-mail: giulluce@tin.it
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO:

1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?

Per l'ostinazione di amici che mi hanno mandato il bando dicendo che ero tagliato per questo. Per non deluderli e per darmi una chance.

2. Per chi è utile l'arte?
Per i galleristi che gli permette di mangiare nei migliori ristoranti. Per i ricchi che fanno investimenti non tassabili, per coprire buchi nelle pareti e per quelli che vogliono uscire dal torpore in cui i politici che reputano inutile l'arte ce li vogliono far stare.

3.Cos'è la libertà di espressione?
e) Quando veramente riesco a dire e fare quello che voglio senza compromessi al quieto vivere, al politically correct o altre menate simili. Comunque è vera libertà di espressione quando faccio quello sopra citato senza invadere le libertà altrui mantenendo il rispetto degli altri.

4.Come interpreti l'affermazione di Joseph Beuys: "Tutti sono artisti"?
Essendo insegnante dico sempre che tutti possono diventare artisti, non necessariamente nel campo delle arti visive, ma però bisogna volerlo. Percui tutti sono artisti se lo vogliono. Pochi sono in grado di essere maestri.

5.Qual'è l'ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato? Esprimi la tua opinione al riguardo
l'inaugurazione di Gemine Muse. L'opinione è che era una gran bolgia dove l'arte aveva poco a che fare. I giovani artisti erano tra l'isterico e il preoccupato, la sala era piena di parenti che venivano a fotografare gli artisti senza interessarsi all'arte che avevano prodotto. I politici sono venuti a fare il loro comizio su quanto sono bravi e belli a sponsorizzare l'arte dei giovani e poi sono andati via alla solita inaugurazione di negozio per mutande o scarpe o mobili cinesi di pura vera finta lacca. I miei amici sono arrivati in ritardo e ho dovuto spiegargli le opere mano a mano che arrivavano..il buffet era strepitoso ma è durato il tempo di dire " c'è da bere e mangiare". Insomma una faticaccia

6.Il più speziato pettegolezzo dell'ambito culturale?
Ne sono uno veramente incredibile dal 1980 ed è tuttora valido, riguarda un grande( secondo lui) storico dell'arte.....ma non ve lo dico se non di persona e anche in un orecchio. So che ha la querela facile, d'altronde deve pur lavarsi la coscienza.

7.Cosa determina l'atteggiamento di un artista incline al successo?

Inizialmente il sapersi vendere, se poi è anche bravo è meglio ancora. La fortuna, trovarsi al momento giusto nel posto giusto con la persona giusta..e incidentalmente avere un centinaio di foot dei suoi lavori nella borsa. Oppure la mia è solo invidia??

8.Chi mantiene l'artista?

Il gallerista l'artista famoso. La moglie che lavora al posto suo l'artista frustrato. Il lavoro statale l'artista di mezzo. I ritratti ai turisti " l'artista di mezza tacca".

9.Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?
Il progetto che mi vede coinvolto come pittore una ricca signora della Torino bene che con la sua associazione Terre di scrittura ha sponsorizzato il tutto.
Quello che mi ha visto come curatore L'assessorato alle problematiche giovanili del comune di Asti. Modalità? Pochi soldi come rimborso spese ai giovani artisti, compartecipazione per manifesti, locandine e catalogo con il G.A.I. nazionale, ma non conosco la portata.

10.Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?
Inizialmente grandi sacrifici per mantenermi agli studi dell'accademia in quanto osteggiato da mio padre che non capiva la mia scelta.
Cosa sarei disposto a fare? Oddio banalmente ad andare a letto con qualcuno se servisse..??ma poi chi mi assicura che il successo arriva? Diciamo che farei quello che ho sempre fatto credere nel mio lavoro senza compromessi e sperare, sperare sperare.

11.Le tue misure: altezza-peso colore dei capelli-occhi petto,seno-vitafianchi
1,70 x 84 kg (ma per problemi di salute sono a dieta per cui potrei essere ancora più magro tra poco) capelli castano scuri come gli occhi, petto non balestrato ma villoso come una scimmia, seno al momento niente ma se occorre faccio la plastica..oppure questa era una domanda per le artiste?

12.Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.

Molto varia e per niente specifica, tutto quello che mi acchiappa al primo ascolto. Molto Brit Pop anni '80, qualche minimalista, Glass, Mertens o Sakamoto, etno-pop-rock, Dead Can Dance e Penguin Cafè Orchesta e qualche canzone italiana la metto pure.

13.Quali sono le tue perversioni?
Se escludiamo lo strapparsi le unghie dei piedi non credo di avere perversioni. Troppo banale? Ok mi piace essere legato come un salame ed essere picchiato a sangue

14.Sei mai andato da uno psicologo?
No gli artisti non ne hanno bisogno, si fanno da soli la psicoterapia. Poi ho avuto la fortuna di avere un amico psicologo per cui veniva lui da me a cena.

15. Ti occupi di politica? Perché?
Perché scherzi a parte è importante vedere e capire cosa succede nel mondo, se è possibile anche intervenire per cambiare la situazione e smuovere le coscienze e per dio mica uno può stare nel suo studio a farsi le pippe mentali mentre il mondo fuori cambia e si evolve.

16.Uno slogan che ti rappresenta (va pubblicato sul manifesto).
NON SARò IL MIGLIORE MA MANCO IL PEGGIORE PER DIO
CV
Diplomato al Corso di Decorazione presso l'accademia Albertina di Belle Arti di Torino nel 1980, sotto la guida di Francesco Casorati
Dal 1987 è insegnante di discipline pittoriche.
Dal 1991 e docente di pittura presso il Liceo artistico Cottini di Torino
1980 mostra collettiva OGGI L'UOMO presso il salone del sindacato Artisti USAIBA,di Torino.
1981 Personale presso la libreria NARCISO e BOCCADORO
DI Vercelli.
Dal 1981 al 1983 svolge attività di scenografo per diverse compagnie di Torino e provincia
1984 Personale PROMOTRICE DI BELLE ARTI, Asti.
Personale CIRCOLO G.B. GIULIANI, Canelli.
Collettiva SPAZIO APERTO presso l'Exposalone di Biella.
1986 Personale ARAZZERIA MONTALBANO,Asti.
1990 Personale Circolo CESAS, Asti
Personale Galleria d'Arte IL PLATANO, Asti.
1991 Personale Galleria d'Arte IL SIPARIO, Fidenza, PR.
Collettiva Galleria d'Arte IL PLATANO, Asti.
1992 Invitato a realizzare un lavoro sul muro per PISCINA ARTE
APERTA,Museo D'arte Contemporanea all'aperto della Regione Piemonte. Piscina -TO -.
1993 Personale Circolo Culturale "TE' ART", Torino.1994 Collettiva ARTISTI di PISCINA.
Invitato alla realizzazione di un lavoro su muro per il Comune di San Marzanotto per la manifestazione Arte sui Muri
1995
Collettiva ARTE PER UNA COLLEZIONE,Galleria d'arte IL PLATANO Asti.
Collettiva RIPROPOSTA DEI PITTORI DI PISCINA, Piscina - TO -
Collettiva RACCOLTA FONDI PROALLUVIONE Comune di Asti.
Collettiva PITTORI SOTTO L'ULIVO, Sala delle Colonne,Torino Personale Circolo Ricreativo MUOVITI POSITIVO, Torino.
1996
Personale BIBLIOTECA COMUNALE,Colosso, AT
1998
Personale Galleria d'arte IL SALTO DEL SALMONE,Torino.
1999
Personale Galleria d'arte IL PLATANO, Asti.
2000
Personale FONDAZIONE REALE BELGA, Roma.
COLLETTIVA D'AUTORE,Galleria d'arte IL PLATANO,Asti.
2001
Collettiva AN EVOLVING ART EXHIBITION
Provincetown (Massachusset) Organizzata da
THE NASHOBA INSTITUTE.
Collettiva Colori e sogni in fondo al cerchio
Comune di Messina
2002
Personale Galleria Il Platano di Asti Il Libro di Enoch
Personale Passeggiando intorno al castello organizzata dal Comune di Serralunga d'Alba
2003
collettiva presso il Century art Centre di Washington.Organizzazione The Nashoba Institute.
Collettiva Viaggio intorno ad Emiliano presso il Circolo Associazione Cabiria di Asti
2004
collettiva Il Bosco magico Circolo della Stampa, Torino
Dall'anno 2003 è stato nominato curatore della manifestazione Gemine Muse per Il comune di Asti in collaborazione con il G.A.I.