ELENA ROSSELLA

Nata il 20/03/1985 a Tricase (LE), risiede a Ugento (LE).
E-mail: elenarossella@libero.it
  • IMMAGINI

    1 - 2 - 3
QUESTIONARIO:

1. Perché hai deciso di partecipare a questo concorso?

Perché la notorietà m'ispira.

2 Per chi è utile l'arte?
E' utile per i sensibili.

3 Cos'è la libertà di espressione?
a)quando il mondo gira davvero attorno a me a prescindere da come io mi esprima
b) quando mi chiamano 'artista' per come mi atteggio
c) quando ciò che ferma la mia espressione è solamente il suo esaurimento
d) quando la mia espressione finisce dove inizia quella degli altri
e) altro:
La libertà d'espressione è :"Es-porre"nel modo in cui lo si ritiene più giusto il caos espressivo che si ha dentro nel momento dell'ispirazione,naturalmente,i veri artisti sanno benissimo che la propria espressione finisce dove inizia quella degli altri.

4. Come interpreti l'affermazione di Joseph Beuys: "Tutti sono artisti"?
Joseph Beuys si sbaglia!Forse voleva dire:" tutti sono diversi"..sapete com'è...essere un artista per alcuni significa essere "diversi"dalla"norma".Invece l'artista,non è diverso...non centra proprio nulla con gli altri! L'artista è un essere fuori dal comune,staccato dal contingente,fuori del suo tempo.
La grande lucidità del suo sguardo,unico,ne fa un visionario.La sua chiaroveggenza è un dono di natura che lo innalza al di sopra dei suoi contemporanei per l'acutezza della percezione e l'originalità del suo discernimento.Sembra derubare la natura dei suoi segreti,che pare aver rivelato a lui soltanto.L'uomo comune guarda senza vedere;l'uomo di genio(intendiamo l'artista)percepisce così rapidamente,che sembra non aver neppure il bisogno di guardare ed esprime la sua originalità nell'atto della creazione:Il genio è un creatore di pensiero,di tecnica,di fatti,che molto spesso cammina sul filo del rasoio,tra genio e follia.

5. Qual'è l'ultimo vernissage di un evento culturale al quale sei stato? Esprimi la tua opinione al riguardo
La mia città(Lecce)non mi permette di assistere a grandi, o interessanti,eventi culturali;ne ho visti pochi ultimamente,ma vorrei parlare della sezione video della biennale di Venezia,che è stata ospitata per un paio di mesi nel castello di Lecce.Non immaginavo che alla biennale potessero arrivare tali assurdità....c'era solo un video interessante:quello di Su-Mei Tse denominato"Echo".Per quanto riguarda gli altri...io avrei fatto di meglio.

6. Il più speziato pettegolezzo dell'ambito culturale?
Evito i pettegolezzi.

7. Cosa determina l'atteggiamento di un artista incline al successo?
Credo sia per tutti la stessa cosa: il successo ispira.Anzi...il successo fa rivelare molte cose...io ho avuto piccoli successi,ma grandi per la mia età,hanno sempre avuto effetto positivo,oltre che sulla mia personalità,soprattutto sulle mie creazioni.

8. Chi mantiene l'artista?
La sua ispirazione purtroppo.Quando viene a mancare, l'artista non può far altro che cercarla.

9. Chi ha sponsorizzato il tuo ultimo progetto (specifica le modalità)?
Il mio ultimo progetto è stato autorizzato e finanziato dall'Unione Europea.COD.PROG.3.2-2003-242.

10. Quali sacrifici hai fatto e cosa faresti per raggiungere i tuoi obiettivi?
Il fatto è che non esistono sacrifici per l'arte,no.Ci ho pensato un po' e non mi sembra di aver fatto sacrifici,se per sacrifici,poi, s'intende restare svegli più di 48 ore per dipingere;o d'inverno spogliarsi per la strada e stare 3 ore a terra ,senza avere un cm di pelle non "sporca"di colore(acrilico)per altro,soprattutto in bocca poi!O spendere tutti i miei soldi per comprare oggetti che possono servirmi per esprimermi ..Se fare sacrifici significa rischiare di impazzire da un momento all'altro,o allontanarsi quanto più possibile dal corpo per cercare di essere ispirati,farsi male,piangere ,soffrire,tremare e aggiungere sofferenza alla sofferenza,vivere ed essere legati alla malinconia..compagna inseparabile dell'artista,se fare sacrifici significa questo....Bhe...allora sarei una martire a quest'ora.Ma queste sono le cose che mi fanno vivere,mi sento morire quando sono circondata da cose normali,dalla routine,dalle cose scontate...non esistono sacrifici per l'arte.

11. Le tue misure: altezza-peso / colore dei capelli-occhi / petto,seno-vita-fianchi.
Sono alta 174 cm,peso in media dai 57 ai 62 kl. Ho i capelli castano scuro come gli occhi
Le misure del mio corpo sono:Seno: 88 Vita: 65 fianchi: 92.Sono la mia modella ideale...infatti tutti i miei figurativi ritraggono me.

12. Qual è la tua colonna sonora? Facci conoscere che tipo di musica preferisci.
Ciaikovsky,Bach,Liszt,Ravel,Verdi,Chopin,Debussy,Schubert...e tutti i grandi artisti della musicclassica,hanno scritto la colonna sonora della mia vita sento le loro opere risuonare nella mia mente la maggior parte della giornata...sento come se avessi un lettore cd incorporato nella mente,mentre cammino per la strada,mentre sono all'università,mentre con altra gente o da sola non sono sobria...l.Oltre la musica classica ,che adoro ascoltare nei teatri,ultimamente mi stanno affascinando molto le colonne sonore dei films"Frida"e"Il favoloso mondo di Amèlie".Odio ascoltare la radio.

13 Quali sono le tue perversioni?
Uuummmmhhh......le mie perversioni?Bella domanda!Le mie perversioni sono legate alla mia grande ossessione dei sensi,la vista...il tatto,olfatto,il gusto e l'udito...le donne,le donne sono il mio ideale di bellezza,per me la bellezza è eleganza,sensualità,superiorità,spiritualità,autonomia e originalità...e le donne molto più degli uomini rispecchiano per me la bellezza ed io sono ossessionata dalla bellezza.altra mia ossessione sono i colori...non potete immaginare quanto sono fissata con i colori nell'ambito scientifico,psichico,teurapetico..etc...e quindi la perversione sta nell'immaginare corpi nudi interamente colorati.Magari... se potessi avere dei volontari disposti a offrirmi il loro corpo inconscio,naturalmente...uummhhmmm!...Il fatto è che essendo un artista,amo toccare.con mano,amo osservare i colori,,amo gustare(infatti spesse volte,presa dall'emozione,mangio i colori) amo la bellezza e quindi la perversione è chiara:vorrei avere ogni giorno una bella donna nuda,sconosciuta,in posa per me...le dipingerei il corpo con le mie mani,sfirando le sue forme come se dovessi scolpirla, la dipingerei di rosso

14 Sei mai andato da uno psicologo?
No...mi considero una pazza normale,e ,sinceramente, avrei paura di innamorarmene..e poi potrei far impazzire lui/lei.

15. Ti occupi di politica? Perché?
Assolutamente no!Come si fa a chiedere ad un artista se si occupa di politica?

16. Uno slogan che ti rappresenta (va pubblicato sul manifesto).
Slogan???Sono contro le parole!!!...Perché le parole sono vuote.Lo slogan mi ricorda il catechismo....è una cosa ridicola.Non è una domanda da fare ad artisti visivi!
CV
ISTRUZIONE
03/07/2004Istituto statale d'arte"E.Giannelli" Parabita (le)
Diploma di maturita' in Rilievo e catalogazione.
-Risultato esame: 83 centesimi
-Risultato3°prova d'esame di geometria descrittiva e rilievo architettonico: 15 quindicesimi.
-Frequentante il primo anno,di scenografia,nell'accademia di belle arti di Lecce.
ESPERIENZE DI LAVORO
-Esperienza di lavoro presso il museo civico archeologico di Ugento,durante le stagioni estive 2001 e 2002.
RICONOSCIMENTI
-1 Classificata all'edizione 2002 del "Premio Monselato"del Rotaract international club Gallipoli.
-1 classificata al 2° concorso di pittura estemporanea Parabita (le) 2002.
-4 classificata all' edizione luglio 2002 del concorso nazionale di pittura "Parabita CHIAMALARTE"presidente della giuria Rocco Coronese.
-1 classificata al 3° concorso di pittura estemporanea Parabita 2003.
-1 classificata al 6° concorso di pittura estemporanea Alezio (le) 2003.
-2 classificata al 1° concorso di pittura Galatina (le) 2003.
Agosto 2003 mostra personale ,durante il festival CHIAMALARTE (Parabita)Direttrice artistica Dottoressa Alessandra Pizzi.Un evento TITANIA.
Settembre 2003 mostra personale"Eco di sirene" presso la Galleria MARE MAGNUM di Lecce.Gallerista Alessandra Pizzi.Un evento TITANIA.
Selezionata tra i primi dodici loghi del premio S.T.P."Societa' trasporti pubblici in terra d'otranto" 2004.
-1 classificata all' edizione 2004 del Premio Monsellato del Rotary international Club Gallipoli.
-4 classificata al Premio Nazionale di pittura "Il Cavalletto"(sezione artisti) Andrano 2004, direttore artistico Alberto Mauro.
Giugno 2004,mostra collettiva nella galleria Capece-Maglie.
Luglio2004 mostra collettiva alla XI Rassegna d'arte contemporanea nel Palazzo Marchesale Giuseppe Palmieri ,curata da Nadia Pernaci e Salvatore Rosato, architetti.
Marzo 2004 ideatrice della performance"L'albero dei sentimenti"eseguita da docenti e alunni dell'istituto statale d'arte"E.Giannelli"Parabita (LE ).
Grazie al Programma Operativo Nazionale(P.O.N.)1999 IT 05 1 PO 013,il video della performance è stato finanziato e autorizzato dall'unione europea e in seguito presentato nell'aula magna I.S.A.il 24 Giugno2004 e durante il festival delle arti integrate"Arte in Parabita" Agosto2004 direttore artistico Michele Placito.
Agosto 2004 inizio della mostra collettiva itinerante:"Bacco & Co....tra lumi e fumi"presso il Palazzo Iliceto a Canosa di Puglia(BA) prossime tappe,a tempo indeterminato,nei piu' importanti castelli e palazzi della Regione Puglia.