PinkPong

(Martina Lemiro e Natasa Radovic)

presents


IL MURO INCINTO / PREGNANT WALL

created for the DIESEL Wall 2006 contest

diesel wall



inteso come il muro recipiente, una pancia convessa (nell'insieme) e concava (il grande imbuto) dove ogni sguardo, pensiero, commento, interpretazione dell'installazione esposta sul muro DIESEL potrebbe fecondare il muro. L'imbuto con la sua forma cilindrica darebbe il corpo tridimensionale al muro il quale per la sua posizione frontale sulla piazza è contemplato in due dimensioni. La tridimensionalità non sarebbe necessariamente vista da lato ma goduta pur sempre frontalmente grazie alla forma stessa dell'imbuto e al gioco ottico delle ombre che esso contiene nel suo interno, simile all'orologio solare... una specie di raccoglitore energetico in dialogo con coloro che lo vivono quotidianamente.

intended as the recipient-wall, a convex (as a whole) and a concave (the big funnel) belly, where every gaze, thought, comment, interpretation of the installation exposed on the DIESEL Wall could fertilize the wall. The funnel, with its cylindrical form, would give the three dimensional body to the wall that is, due to its frontal position to the square, contemplated in two dimensions. The three-dimensionality wouldn't be necessarily seen from a side, but enjoyed frontally, thanks to the form of the funnel and the optical play of shadows within, similar to the solar clock... a kind of an energetic collector in dialogue with those people who live it every day.