Video Arte all'Aurora


Aprire una vetrina sull'arte giovane in piazza San Marco, creare un punto di ritrovo per le giovani idee veneziane. Questo è l'impegnativo compito che si sono prefissi i gestori serali dell'Aurora, locale storico affacciato sulla più importante piazza della città. Una sorta di equazione matematica con tanto di costante e di variabile.
La bellezza di Venezia resta immutata nel tempo, ciò che rappresenta la novità dell'idea è il modo di porgerla alle sempre più numerose persone che fanno della piazza un luogo di ritrovo e di socializzazione. Nuovo l'approccio e nuova la gestione del locale: non più violini tzigani a scandire il sorseggio di caffè dai prezzi proibitivi che hanno reso piazza San Marco più famigerata che famosa, ma costi e appuntamenti che non si erano mai visti prima d'ora all'ombra del campanile.
Il progetto prevede così che il locale diventi un'ulteriore occasione espositiva per le più creative menti di Venezia che nella città vivono, studiano e da cui traggono l'ispirazione. Assieme a questo vanno inserite tutte le caratteristiche di un bar veneziano, compresi l'immancabile spritz e i vari cocktail. E tutto accompagnato da selezioni musicali d'atmosfera.
Inizia così
giovedì 19 maggio, per concludersi a settembre, il ciclo di proiezioni delle opere digitali selezionate dall'archivio video della Fondazione Bevilacqua La Masa, la più importante istituzione veneziana a sostegno della giovane arte.
Le opere video che potranno essere apprezzate sono di Andres Aguirre, Amae Artgroup, Massimo Bullo, Elisa Fabris, Gaston Ramirez Feltrin, Pierluca Galvan, Paola Ganz, Meta Grgurevic', Roberta Iachini, Benedetta Panisson, Paolo Pennuti, Massimo Premuda, Giuliana Racco, Natasa Radovic e Nikola Uzunovski.
Successivamente gli appuntamenti, che si ripeteranno con cadenza settimanale ogni venerdì, vedranno i singoli artisti presentare le proprie opere in un'esposizione personale. In tal modo ogni video-maker potrà sviluppare in maniera approfondita il proprio approccio al video, palesando così le proprie tendenze e le proprie inclinazioni artistiche.

Gazzettino online, martedì, 17 maggio 2005.



next